Pimpa - Giochi e letture per bimbi che crescono

Franco Cosimo Panini
Giorgio Scaramuzzino

Giorgio Scaramuzzino

Attore e voce di Armando

Perché hai deciso di lavorare per i bambini?

Perché si è più liberi, si può sperimentare di più, e non ci sono molti vincoli di mercato che ti limitano l’azione.

Che tipo di interazione si crea in uno spettacolo tra l'attore e il bambino?

È la gioia che favorisce questo tipo di legame, intesa come emozione e verità. Un dialogo sincero è fondamentale per un rapporto tra adulto e bambino. In questa relazione l’adulto è in vantaggio perché è già stato un bambino. Il segreto è ricordarsi di quello stato di grazia.

Che cosa significa per te dare voce a storie per bambini?

Cercare prima di tutto di non tradire l’autore rispettando quello che vuole trasmettere attraverso i suoi personaggi. E poi provare incuriosire e a sorprendere!

La recitazione in teatro e la recitazione in studio: quali le differenze? Quali gli elementi comuni?

L’unica differenza, che è sostanziale, quando sei in una sala di registrazione, non c’è pubblico e non è poco.