Pimpa - Giochi e letture per bimbi che crescono

Franco Cosimo Panini
Giulia Calandra

Giulia Calandra

Redattrice

Che valore ha la ritualità in una rivista che ogni mese si rinnova mantenendo però gli stessi personaggi?

Per un bambino l'uscita mensile della sua rivista preferita è motivo di trepidante attesa. I bambini provano piacere a scoprire avventure sempre nuove di personaggi che già conoscono e che amano. Quando aprono e leggono la rivista di Pimpa si sentono a casa: in un ambiente familiare, con i personaggi che riconoscono e chiamano per nome. Per questo ognuno ha caratteristiche ben definite: la Pimpa è spontanea e curiosa, Armando si comporta come il papà, Olivia Paperina è piccola e fa tante domande, Coniglietto adora giocare... Quindi, alla sicurezza data da un contesto conosciuto, si uniscono la curiosità per i nuovi sviluppi narrativi e la sorpresa per i nuovi giochi.

Il principale valore aggiunto della rivista digitale di Pimpa rispetto alle altre sul mercato è quello di essere interattiva. L'interazione è un'opportunità data al bambino per approcciarsi all'applicazione in modo del tutto “personale” adatto ai suoi modi e tempi. Ci può approfondire questo aspetto.

La rivista digitale vuole avere la stessa attenzione al rispetto delle caratteristiche del personaggio, del suo mondo e dei suoi ritmi, lenti, che lasciano spazio alla riflessione.

Rispetto alle altre applicazioni di riviste che si trovano in commercio e che sono semplicemente digitali, cioè possono essere solo lette e sfogliate, la app della rivisita di Pimpa è anche interattiva, cioè mantiene il principio del coinvolgimento attivo del bambino che caratterizza la rivista cartacea.
Il bambino può quindi decidere se vuole leggere le storie in autonomia o se preferisce farsele leggere dai personaggi, può giocare con le icone del racconto a disegni e, soprattutto, può fare tanti giochi di osservazione, associazione, colorazione, percorso, che in ogni numero della rivista sono sempre nuovi e diversi. Il ritmo non è mai compulsivo ma, coerentemente con il mondo Pimpa, lascia spazio alla riflessione e all'apprendimento.
La navigazione della app è molto semplice, quindi il bambino può giocare in autonomia se è grandicello, oppure può essere affiancato dal genitore se è ancora piccolino. In questo caso la app offre l'occasione di creare un momento di relazione e intesa speciale tra adulto e bambino.